domenica 9 marzo 2014

Marmellata di mandarini

Marmellata di Mandarini - la pasticceria di Chico

Oggi vi propongo, il modo di conservare il profumo dell' inverno, con una gustosa marmellata di mandarini .

Come tanti, nemmeno io avevo mai assaggiato, ne tanto meno fatto la Marmellata di mandarini. L' occasione giusta per farla è arrivata dopo aver ricevuto in regalo una bella cassa di mandarini non trattati, indispensabili per realizzare questa marmellata.
La caratteristica principale di questa marmellata è il profumo, a cui gli amanti di questo dolce agrume non sapranno resistere.
Avendo un gusto molto deciso, questa marmellata la vedo molto indicata per realizzare crostate, magari abbinata a crema o cioccolato e un po' meno adatta ad essere consumata da sola.




Questa è la ricetta:
  • 1 kg di mandarini
  • 250 g di zucchero grezzo di canna
  • 1lt di acqua
  • Mezza mela



Procedimento:
  1. Lavate e scolate i mandarini, quindi sbucciateli è separate le bucce dalla polpa.
  2. Versate l' acqua in una pentola, unite le bucce e cuocete per circa mezz'ora.
  3. Mentre tutto bolle, prendete le fettine di mandarino, andate a togliere i semi e i filamenti bianchi, (se non tolti con cura, daranno un amaro sapore alla Vostra marmellata).
  4. Quando le bucce si saranno ammorbidite, scolatele  e unite all' acqua lo zucchero, fate bollire dieci minuti, mescolando con un mesto di legno, ottenendo così uno sciroppo.
  5. Quando lo sciroppo bolle unitevi la polpa di mandarino e la buccia ammorbidita in precedenza (la quantità di buccia aggiunta, determina l'intensità del sapore e del profumo della marmellata).
  6. Lasciate cuocere per circa 40 minuti a fuoco lento, mescolando con un mestolo e schiumando all' occorrenza.
  7. Quando il tutto avrà preso una consistenza abbastanza densa, aggiungete la mela tagliata a piccoli dadini. Lasciate cuocere ancora 15 minuti.
  8. Ora togliete dal fuoco è andate a passare tutto al passaverdura, rimettete se necessario, qualche altro minuto a cuocere, in modo che la marmellata prenda una consistenza ancor omogenea.
  9. Ora andate ad invasare la Vostra marmellata in vasi precedentemente sterilizzati.
  10. Chiudete ermeticamente.















Il MIO CONSIGLIO: se intendete utilizzare la marmellata per realizzare crostate, unite tutta la buccia, se invece la utilizzerete spalmandola sul pane, aggiungete solamente metà della buccia.

Difficoltà di realizzazione: media

Tempo totale di realizzazione: 



2 commenti:

  1. Caspita ogni ricetta è una meraviglia, grazie davvero che condividi con noi le tue perle di saggezza e la tua bravura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna e grazie mille dei complimenti, come avrai potuto notare, io non sono geloso delle mie conoscenze e sono ben lieto di poterle condividere con persone come Te davvero interessate!!!! A presto Federico

      Elimina