mercoledì 20 febbraio 2019

Pasta Sablè

Tutta l'essenza della parola fragranza in questa Pasta Sablè d'autore!!!
La Pasta Sablè è una base di pasticceria molto simile alla Pasta Frolla di cui condivide in linea di massima gli stessi ingredienti ed il divieto assoluto di far formare glutine, o meglio la rete glutinica nell'impastarla, ma da cui si diversifica soprattutto per il diverso metodo d'impastamento, e per le diverse percentuali di grassi e zucchero che sono invertite rispetto alla pasta frolla.
A differenza della Pasta Frolla infatti nella Pasta Sablè è prevista una percentuale di burro maggiore e una percentuale di zuccheri inferiore.
Come dicevo la differenza più sostanziale sta nel diverso metodo di unire gli ingredienti, nella Pasta Sablè il burro va usato freddo e le farine invece che come ultimo ingrediente vanno aggiunte al burro come primo ingrediente, questo fa si che le farine impermiabilizzino le parti grassi, contribuendo così, insieme alle diverse percentuali degli ingredienti a dare una maggior friabilità alla Pasta Sablè una volta cotta.
Una base con queste caratteristiche è così molto indicata oltre che per crostate, biscotti e tartellette di frutta a realizzare fondi per semifreddi e torte moderne.

mercoledì 23 gennaio 2019

Migliaccio Napoletano

Per chi non ama friggere, ecco il dolce giusto per il Carnevale....il Migliaccio Napoletano!
Dopo le tante ricette di dolci carnevaleschi fritti che ho postato, quest'anno voglio proporne uno in cui non si fa uso di padella e olio, la ricetta in questione è quella del Migliaccio Napoletano, un dolce tipico campano.
Il Migliaccio Napoletano ha origini molto antiche, esso veniva preparato in occasione del martedì grasso dai contadini, i quali per realizzarlo usavano il miglio e anche il sangue del maiale.
Nei giorni nostri è rimasta la tradizione di preparare il Migliaccio Napoletano in occasione del carnevale, ma il miglio è stato sostituito da semola di grano duro, mentre il sangue del maiale non è più presente tra gli ingredienti.
Oltre alla semola di grano duro, proprio come nella pastiera e nel ripieno delle sfogliatelle un'ingrediente fondamentale è la ricotta, che per dare un gusto più deciso al Migliaccio va utilizzata di pecora.

venerdì 28 dicembre 2018

Come fare i Voulevant

Un goloso scrigno dove racchiudere ogni tipo di bontà, ecco un tutorial su Come fare i Voulevant!

Forse i Finger food più conosciuti e diffusi, i Vuolevant, sono dei friabilissimi contenitori di pasta sfoglia che possono essere riempiti con qualsiasi cosa, sia dolce che salata, sia fredda che calda.
Per di più usati come antipasto o nei buffet salati, i Voulevant se riempiti con creme, cioccolati o altre preparazioni dolci, possono essere anche degli insuperabili dessert.
In questo tutorial non spiegherò come riempire i Voulevant, per quello vi verrà in aiuto la vostra fantasia, ma mostrerò Come fare i Voulevant, questo vi darà modo di utilizzare una pasta sfoglia di qualità superiore rispetto a quella con cui sono fatti i Voulevant industriali, magari realizzata in casa con del profumato burro.

giovedì 13 dicembre 2018

Torta Delizia

Adatta ad ogni occasione ma ottima da presentare a Natale, eccovi la mia Torta Delizia!!!
Classico dolce della pasticceria italiana, la Torta Delizia in passato era molto presente in tutte le vetrine delle pasticcerie, ora a parte in alcune zone d'Italia è un dolce che di rado si vede nei banconi, per esempio qui a Perugia, si usa proporre la Torta Delizia più che altro in occasione delle feste natalizie, da qui la mia scelta di presentare la Torta Delizia come proposta di dolce natalizio di quest'anno.
A Natale infatti, un pò in tutta Italia, la tradizione vuole che siano molti i dolci realizzati con le mandorle e la frutta secca in genere, questo perchè nei tempi passati, quando le dispense non erano ben fornite come oggi, si riservava l'utilizzo di questo prezioso ingrediente per le occasioni speciali e 
il Natale era di certo una di queste.
Oltre all'utilizzo di un prezioso ingrediente come le mandorle, la Torta Delizia è impreziosita dalla sua elegante decorazione che è senza dubbio il particolare che caratterizza e per il quale questo dolce è conosciuto!

giovedì 6 dicembre 2018

Bagna al Maraschino

La classica bagna da tenere in dispensa.....la Bagna al Maraschino!
Il Maraschino è un liquore nato in Dalmazia nel medioevo e come si intuisce dal nome, si prepara con le marasche, un frutto molto simile alle amarene, ma dal gusto più amaro e acidulo di quest'ultime.
Più precisamente il Maraschino si prepara con i noccioli delle marasche, che vanno lasciati a macerare nell'alcol per un lungo periodo.
Grazie al suo gusto fruttato, il Maraschino è un liquore che in pasticceria viene utilizzato nella preparazione di diversi dolci, i più famosi dei quali sono la Torta Delizia e il Dolce Foresta Nera.

mercoledì 28 novembre 2018

Tozzetti allo Zafferano


Quando l'eleganza incontra la tradizione...nascono i Tozzetti allo Zafferano!!!
Nei giorni passati gli amici dell'Azienda Agricola al Colle di S. Egidio, mi hanno fatto dono del pregiato Zafferano da loro coltivato e mi hanno chiesto di usarne una parte per realizzare una ricetta dolce che rispettasse la tradizione del territorio.
Visto che l'Azienda Agricola al Colle di S. Egidio è situata nelle campagne a ridosso di Perugia, la mia scelta è caduta su un dolce tipico umbro, i Tozzetti alle Mandorle, che oltre alla territorialità sono l'ideale anche per quanto concerne la stagionalità, infatti molte famiglie sono solite preparare i Tozzetti in occasione delle feste natalizie.
Naturalmente la ricetta tradizionale dei Tozzetti alle Mandorle, non prevede l'uso di Zafferano, quindi io ho rivisitato la ricetta classica, sostituendo le mandorle con le noci, la buccia di limone grattugiata con buccia d'arancia, ho aggiunto gocce di cioccolato, e ho sostituito i semi di anice con lo Zafferano.
il risultato ottenuto è stato molto soddisfacente, infatti i vari sapori e profumi si sposano molto bene tra loro e una volta che i Tozzetti si raffreddano, l'aroma dello Zafferano emerge in tutta la sua eleganza!

venerdì 5 ottobre 2018

Mostaccioli Umbri

Tutto il profumo della vendemmia, in questi tradizionali Mostaccioli Umbri!
Biscotti che nascono dalla tradizione contadina, i Mostaccioli Umbri, al pari degli altri tipi di Mostaccioli diffusi in tutta la penisola, affondano le loro radici in tempi assai remoti.
Come si deduce facilmente dal nome, i Mostaccioli Umbri sono dei biscotti impastati usando mosto ottenuto da uva appena spremuta, la ricetta è poi arricchita da uva passa e anice, mentre l'ingrediente che da fragranza ai biscotti e l'olio di arachidi.
Nella mia famiglia è tradizione preparare i Mostaccioli anche per le feste natalizie e servirli insieme a tutti gli altri dolci di Natale, in questo caso però per impastare i mostaccioli, non va usato semplice mosto, che sarebbe impossibile da reperire a Dicembre, ma va usato mosto cotto, che non è altro che mosto fatto cuocere fino a ridurre di circa 2/3 il suo volume, oppure un vino dolce.
Il mosto cotto si può preparare tranquillamente durante il periodo della vendemmia e poi riporre in bottiglie di vetro ben chiuse, in questo modo il mosto cotto si conserva senza problemi per lunghi periodi, proprio come un normale marmellata.