domenica 16 febbraio 2014

Ciambelle fritte di patate

Ciambelle fritte di patate - lapasticceriadichico

Nei giorni scorsi sono passato da Colfiorito, luogo famoso per le sue patate rosse, così ho deciso di acquistarne un sacchetto per preparare le Ciambelle fritte di patate.
Per preparare queste Ciabelle  fritte di patate si possono utilizzare anche altri tipi di patate, ma se avete modo di procurarvi quelle rosse di Colfiorito le vostre ciambelle saranno al top.
Le Ciambelle fritte di patate che vi propongo hanno una pasta morbida e profumata, ricoperta da una croccante e finissima coccia, vi posso garantire che ad ogni morso toccherete il cielo con un dito.
Preparare le Ciambelle fritte di patate, non è difficile, solamente se non siete sprovvisti di impastatrice o robot, dovrete fare un poco di fatica per fare l'impasto.





Questa è la ricetta:

  • 200g di patate lessate e schiacciate
  • 400g di farina manitoba
  • 60g di zucchero
  • 60g di burro
  • 6g di sale
  • 15g di lievito di birra
  • 2 uova di cui 1 intero 1 solamente il tuorlo
  • la buccia di un limone grattuggiata
  • vaniglia in polvere/ o vanillina
  • acqua Q.B
  • olio di arachidi per friggere


  • Con queste dosi si ottengono circa 15 ciambelle



    Procedimento:
    1. Disponete la farina manitoba  a fontana sopra la spianatoia, aggiungete le patate lessate, lo zucchero, il sale, la buccia di limone grattugiata, la vanillina e il burro a temperatura ambiente, mescolate un poco quindi unite le uova ed infine il lievito di birra disciolto in poca acqua tiepida.
    2. Ora impastate molto bene, (occorre minimo 15/20 minuti)  fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
    3. Fatto questo, formate una palla e mettetela in una terrina unta con olio di semi, coprite con della pellicola e lasciate riposare in frigo per 24h.
    4. Passato il tempo necessario, prendete la pasta, dividetela in pezzi da circa 60g, quindi con le mani allungate la pasta formando un piccolo serpente, soprapponete le due estremità e ripassate con una mano, in modo da unire bene la pasta formando la ciambella.
    5. Mettete a lievitare le ciambelle in un luogo caldo e umido (io ho messo una pentola di acqua bollente dentro il forno spento così da creare una cella di lievitazione in miniatura).
    6. Mentre la ciambelle lievitano preparate la padella con l'olio d'arachidi, fate attenzione a non far salire troppo la temperatura dell'olio.
    7. Una volta che le ciambelle sono ben lievitate, tuffatele nell'olio caldo, friggendole prima da un lato poi dal'altro, scolatele bene e appoggiate su carta assorbente per eliminare l'olio in eccedenza.

    Le Vostre Ciambelle di patate fritte sono pronte, ma prima di servirle, passatele nello zucchero semolato.

    Difficoltà di preparazione: media

    Tempo di preparazione:
    Commentate e inviatemi tutte le richieste che volete, sarò felice di rispondere alle vostre domande!

    Ti potrebbero interessare: 


    Brighelle di Carnevale
    Frittelle di San Giuseppe
    Frittelle di mele



    14 commenti:

    1. che belle queste ciambelle...squisite...le proverò al più presto!!!!!!!buona domenica:-)!!!!!!!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Daniela, buona domenica anche a te. Ti ringrazio dei complimenti e devo dire che sei un intenditrice, le ciambelle fatte con le patate sono veramente eccezionali, quando le provi fammi sapere . A presto.

        Elimina
    2. adoro le patate!! ma in ciambella non le ho mai provate!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Emanuela, usando le patate nell'impasto otterrai un'impasto leggerissimo,specialmente se hai la possibilità di usare le patate rosse di Colfiorito.
        Quando le provi fammi sapere. A presto.

        Elimina
    3. Risposte
      1. Ti ringrazio, penso anch'io che questa ricetta non sia male, ma il mio giudizio è un po' di parte. Buona giornata.

        Elimina
    4. Buon lunedì! Devo dire che sono sempre stata scettica nell'utilizzare le patate per fare ciambelle e bombe difatti la ricetta che uso è di mia mamma e non ne prevede l'utilizzo. Scettica perchè una volta le mangiai a casa di una mia amica ma l'impasto era davvero molto pesante, leggerezza zero!!!! Ma ora che ho visto la tua ricetta, grazie mille per averla condivisa, le proverò :D Complimenti!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Luna, buon lunedì anche a te. Per realizzare buoni dolci oltre alla ricetta, sono importanti anche altri fattori. Nel caso specifico, già usando un tipo di patata diverso potresti ottenere un risultato migliore, altra cosa importante è realizzare bene l'impasto, infatti ottenere una pasta di forza e lasciarla riposare è fondamentale. Io ti posso comunque garantire, che queste che ho realizzato, anche se impastate a mano erano soffici e leggere, anche se, utilizzando un'impastatrice, il risultato sarebbe stato sicuramente migliore. Grazie dei complimenti, a presto.

        Elimina
    5. bravo, saranno buonissime, le proverò

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie ,mi fa molto piacere che le proverai, non mancare di farmi sapere come trovi questa ricetta. A presto.

        Elimina
    6. Complimenti per il tuo blog..Devo dire la verità..sei bravissimo, sono rimasta stupita, dalle bellissime ricette con foto altrettanto belle!
      Ti seguo volentieri..vado a vedere subito glia altri magnifici dolci.
      Buon pomeriggio.
      Incoronata

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie Incoronata, i complimenti fanno sempre piacere e danno nuova carica per continuare, spero che tu possa trovare tante idee interessanti in questo blog, Benvenuta.

        Elimina
    7. le ho fatte oggi, belle e buone ma hanno assorbito troppo olio. Sara' stata la manitoba? Perchè con un'altra ricetta con farina 00 nn erano per niente unte

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Paola, gli ingredienti che fanno assorbire olio, sono i grassi e gli zuccheri, quindi no, sicuramente non è la differenza di farina la causa.
        Forse questa ricetta è più ricca di grassi ho zucchero rispetta a quella che tu hai realizzato e magari andava tenuta la temperatura dell'olio leggermente più alta. Grazie per avermi dato fiducia, spero che provi qualche altra mia ricetta, se ti va inviami le foto le pubblicherò in bacheca.
        Buona serata Federico

        Elimina