venerdì 15 marzo 2013

Frittelle di San Giuseppe

Frittelle di San Giuseppe - la pasticceria di chico

Stà per arrivare il 19 marzo, ossia la festa del papà, quale migliore occasione per preparare delle squisite Frittelle di San Giuseppe, dolce tradizionale per questa ricorrenza?
In questo post descriverò come si usa farle in casa mia da almeno tre generazioni.
Io apprezzo molto queste frittelle, innanzitutto perchè mi ricordano la mia infanzia e poi, anche se fritte rimangono molto delicate.
Prepararle non è difficile, l'unico problema è che bisogna friggere e si formerà del cattivo odore in cucina, ma vi posso garantire che ne vale davvero la pena.



Questa è la ricetta:
  • 200g di riso parboiled 
  • 200g d'acqua
  • 180g di farina 00
  • 4 uova
  • 5g di sale
  • 60g di burro
  • 20g di mistrà
  • 10g di rhum
  • 40g di zucchero
  • buccia di limone non tattato grattugiata
  • olio d'arachidi per friggere
Con questa dose si ottengono circa 30-35 frittelle.






Procedimento:

  1. Inanzi tutto cuociamo il riso, mettendolo in una pentola con 400g d'acqua fredda leggermente salata.
  2. Una volta raggiunto il bollore lasciamo a cuocere a fuoco basso finché non ha assorbito quasi tutta l'acqua, quindi lo lasciamo raffreddare. L' importante è girare il riso di tanto in tanto per evitare che si attacchi.
  3. Ora in una pentola mettiamo a bollire l'acqua con il sale e il burro. Quando ha raggiunto il bollore e il burro è completamente sciolto uniamo la farina, continuando a cuocere finché l'impasto non stacca dal fondo della pentola. A questo punto togliamo dal fuoco e amalgamiamo le uova incorporandole una alla volta, quindi aggiungiamo il riso, lo zucchero, la buccia di limone grattugiata e i liquori.
  4. Fatto questo si può procedere a friggere le nostre frittelle, formandole con un cucchiaio da minestra direttamente nella padella.
Il mio consiglio: fate frittelle non troppo grandi, così sarà più facile friggerle.

Ci sono due varianti molto interessanti:
  1. La prima consiste nell'aggiungere all'impasto un poco di pinoli e uvetta.
  2. La seconda consiste nel sostituire il mistrà con l' alkermens e aggiungere della cannella in polvere.
Tempo totale di realizzazione: 1h
Difficoltà di realizzazione: Media

Commentate e inviatemi le richieste che volete, sarò felice di rispondere alle vostre domande!

Ti potrebbero interessare:


Zeppole
 di San Giuseppe
Bignè fritti di San Giuseppe
Torta morbida al cioccolato e cognac

La mia ricetta realizzata da:

Adriana



Anche le frittelle un successone!!!

18 commenti:

  1. ma sai che non le ho mia fatte con questa versione? il riso?????
    io sono una giuseppina!!!! e quindi oltre alla festa del papà da sempre si festeggia anche il mio compleanno ed ovviamente preparo le zeppole....ma qui in puglia la ricetta è quella con le patate nell'impasto!
    provero' la tua :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dal momento che una Giuseppina, nei prossimi giorni Ti pubblicherò altre 2 ricette per questa ricorrenza......................mi raccomando provale e fammi sapere se hanno avuto successo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  2. Chissà che buone ... ti ringrazio di aver visitato il mio blog, avrai notato che ho poche ricette di dolci perchè sono mooolto imbranata a farli, spero di imparare qualcosa dal tuo blog, se ho bisogno ti contatto sicuramente. Complimenti per le belle ricette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Priscilla, non ti scoraggiare per imparare a fare dolci si deve sbagliare. Comunque sarebbe un piacere per me aiutarti, anche perché questo è il motivo per cui ho creato il blog.

      Elimina
  3. Ti ho conosciuto tramite kreattiva e....complimenti! Sulla pasticceria non sono molto forte, ma queste frittelle me le voglio proprio provare.A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti,la pasticceria non è difficile basta solo un pò di passione.
      Per quanto riguarda le frittelle a breve pubblicherò anche un video ciao.

      Elimina
  4. Risposte
    1. è un piacere,spero di riuscire a prepararlo in un paio di giorni buon pomeriggio.

      Elimina
  5. Ciao scopro il tuo blog grazie a kreattiva!!tua nuova follower :)
    se ti va passa da me
    http://marielbijoux.blogspot.it/
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella, io passerò di certo, ma tu devi provare uno dei mie dolci!!!!!

      Elimina
  6. Ri-eccomi quà, leggendo dei tuoi dolci fritti, ho 1 altra piccola rikiesta da farti, ma stavolta è già + semplice, si tratta delle frittelle di mele, sempre con dolcificante, ecc. ecc. cose ke di me sai già, vero?! Ti ringrazio se potrai aiutarmi, xkè quelle trovate finora in giro sul Web comprendono tutte l'aggiunta di kiara d'uovo montata a neve, cosa x me impossibile da fare, la frusta elettrica mica l'ho ancora comprata, eh eh ! Ciao ciao & resto in attesa !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi metterò al lavoro al più presto ma mi devi promettere che ti compri delle fruste elettriche altrimenti alla prossima ricetta mi dai l'indirizzo che te le spedisco io. CIAO E GRAZIE

      Elimina
  7. Finalmente un blog di pasticceria serio....grazie per condividere le tue ricette .!
    Sono una grandissima appassionata di pasticceria ho fatto in passato corsi professionali ma il sogno di fare questa professione è rimasto nel cassetto e chiuso nelle mura della mia cucina di casa.
    Faccio di continuo esperimenti e cercavo disperatamente la ricetta delle frittelle di riso con uvetta come usa fare qui da noi in Toscana, ma sul web si trovano solo ricette casalinghe e sui libri e dvd ( se pur professionali ) che posseggo non ho questa ricetta ....
    Una domanda però sorge adesso ...potresti dire di preciso quale farina usare?
    00 e di quale forza ? W ..???
    Grazie e ancora complimenti per il tuo lavoro !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, ha differenza tua, io non ho mai fatto un corso professionale di pasticceria e sinceramente questa cosa un poco mi manca, la mia esperienza l'ho fatta tutta nei laboratori di piccole pasticcerie e per questo le cose che devo ancora imparare sono moltissime. Questo è uno dei motivi che mi spinge a continuare a scrivere questo blog, che ho iniziato per gioco e che, invece è diventato fonte di conoscenze per chi vuol realizzare un dolce in casa e sopratutto per me. Per questa ricetta puoi usare tranquillamente la farina 00 che usi normalmente per fare dolci o paste frolle.
      Grazie dei complimenti e se realizzi le frittelle con la mia ricetta, scatta delle foto e inviamele, le posterò nella bacheca appositamente creata.
      A presto Federico.

      Elimina
  8. quanto zucchero è possibile aggiungere all'impasto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo zucchero nella dose è 40g, non ho ben capito se tu vuoi aumentare tale quantità. In tal caso ti sconsiglio di farlo, altrimenti le frittelle assorbono olio in fase di frittura.
      A presto Federico

      Elimina
  9. Bellissime le frittelle, penso anche molto buone, vorrei provare a farle domenica per la festa del papà, ti volevo chiedere se il riso deve proprio essere parboiled cioè quello che non scuoce?
    Grazie e complimenti per il tuo blog.
    Nadia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, mi fa piacere che proverai la mia ricetta, riguardo al riso, puoi usare anche un'altro tipo, ma il parboiled è quello che rende meglio. Se ti può far piacere, quando realizzi le frittelle, scatta delle foto ed inviamele insieme ad un tuo commento, posterò tutto nella bacheca a ciò dedicata e nella mia pagina fb.

      Elimina