venerdì 6 febbraio 2015

Zucchero fondente

Zucchero Fondente -www.lapasticceriadichico.it

Conoscete lo Zucchero Fondente? In questo post vi spiego com'è facile prepararlo in casa seguendo le mie indicazioni.

Lo Zucchero fondente, come dice il nome stesso, è una glassa a base di zucchero che trova ampio utilizzo in pasticceria, si può infatti usare sia in forma solida per ricoprire torte, sia sciolto a bagno maria e magari colorato con coloranti alimentari per glassare bigné, pasticcini, cassate e altri prodotti dolciari.
Lo zucchero fondente ha la stessa consistenza del pongo è di colore bianco e una volta pronto può essere conservato per diverso tempo in un contenitore al riparo dall' aria.
Lo Zucchero fondente si trova facilmente in commercio, basta rivolgersi a quei negozi che trattano articoli da pasticceria, ma chi segue questo blog, ha la passione di fare dolci quindi quando realizza un dolce lo vuole realizzare dalla A alla Z, per avere così la soddisfazione di aver fatto tutto con le proprie mani, tra l'altro la sua realizzazione è davvero molto semplice, basta procurarsi un termometro per misurare la giusta temperatura di cottura dello zucchero e dello sciroppo di glucosio, che grazie alle sue proprietà eviterà allo zucchero di cristallizzarsi.



Questa è la ricetta:
  • 500g di zucchero
  • 125g di acqua
  • 100g di sciroppo di glucosio



Procedimento:
  1. Mettete in un pentolino tutti gli ingredienti e fate cuocere fino ad una temperatura di 116°.
  2. Bloccate la cottura, immergendo il pentolino in acqua fredda, quindi rovesciate il contenuto su un piano d'acciaio e con due rasiere, lavorate lo zucchero fondente fino al completo raffreddamento.
  3. Una volta freddo, formate un panetto e chiudetelo in una busta per alimenti, in modo che sia al riparo dall'aria.


Foto - Zucchero Fondente




 Foto - Zucchero Fondente




Difficoltà di preparazione: bassa

Tempo totale di preparazione:

Il mio consiglio: Se usate lo zucchero fondete per glassare bignè, spennellate gli stessi con crema o marmellata e non fate raggiungere allo zucchero fondente una temperatura troppo elevata, questo vi permetterà di ottenere una glassatura più lucida.



Commentate e inviatemi tutte le richieste che volete, sarò felice di rispondere alle vostre domande!


6 commenti:

  1. Caro Chico sono contenta che tu abbia pubblicato la ricetta della Pasta di zucchero! Io faccio sempre invece il Marshmallows foundant e l'unica volta in cui ho provato a fare la PDZ, era venuta bellissima esteticamente, avevo creato varie cosine ma poi una volta asciugate si sono tutte miseramente rotte :( Proerò di certo questa tua perchè mi fido ciecamente delle tue mani d'oro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna, non far confusione, questa qua non è la ricetta della pasta di zucchero, ma la ricetta dello zucchero fondente che è un'altra cosa. La ricetta della pasta di zucchero lo già pubblicata diverso tempo fa, se vai a vedere nel blog la trovi. A presto Federico

      Elimina
  2. Buonasera�� volevo sapere come conservare bignè ricoperti di zucchero fondente. Ho provato a metterli in frigo ma la glassa si è sciolta ...forse dipende dall'umidità presente in frigo? Grazie anticipatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marianna,si, lo zucchero si scioglie con l'umidità quindi anche lo zucchero fondente ha questo problema, l'unica cosa che ti posso consigliare è di riempire e glassare i bignè poco prima di servirli in modo che restino poco tempo in frigo.

      Elimina
  3. Grazie mille per la risposta ���� mi domando ... i banconi delle pasticcerie sono refrigerati ma probabilmente non hanno umidità all'interno ... ecco perché forse non si sciolgono ... ma io non ho né una pasticceria né un bancone del genere ������ quindi seguirò il tuo prezioso consiglio. Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I banconi delle pasticcerie sono refrigerati sul piano ed essendo aperti l'umidità non ristagna, quindi i prodotti all'interno non la subiscono, discorso diverso invece per i frigoriferi colonna, dove un poco di umidità c'è e se i bignè ci vengono lasciati per troppo tempo subiscono i danni dell'umidità, proprio come nel tuo caso.

      Elimina