lunedì 23 febbraio 2015

Pasta reale o pasta di mandorle per cassata


Pasta reale o pasta di mandorle per cassata - www.lapasticceriadichico.it
Come preparare la Pasta reale o pasta di mandorle per cassata, senza usare coloranti.

La Pasta reale o pasta di mandorle, trova la sua culla in quella splendida terra che è la Sicilia, dove con gran maestria viene usata per fare la cassata siciliana, dolce simbolo di quella regione.
La pasta reale o pasta di mandorle per cassate non è altro che pasta reale (usata anche per la frutta martorana) alla cui ricetta, viene sostituita una parte di mandorle con dei pistacchi, a differenza del Marzapane, nella pasta reale non sono presenti albumi d'uova.
In origine, la pasta reale era di colore verde perché prevedeva l'impiego di pistacchi, ora grazie all'elevato costo di questi ultimi  per ottenere la pasta reale si usa colorare di verde della semplice pasta di mandorle.
Il pistacchio oltre che molto più costoso tende a rilasciare prima l'olio in fase di macinazione rispetto alla mandorla, quini per ridurlo in farina a casa essendo sprovvisti di raffinatrici appropriate bisogna armarsi di pazienza e usare il mortaio. Questa procedura richiederà tempo, ma il rischio che i pistacchi si scaldino sarà minore e  manterrete intatte il colore e l' aroma. 


Questa è la ricetta:
  • 90g di mandorle pelate (da tenere 1h in freezer prima di utilizzare)
  • 35g di pistacchi pelati
  • 170g di zucchero
  • 30g di miele
  • 10g di acqua fredda





Procedimento:
  1. Per prima cosa munitevi di un mortaio, che vi sarà utile per ridurre in farina i pistacchi, insieme a un cucchiaio di zucchero.
  2. Usando un mixer, riducete in farina anche le mandorle insieme al resto dello zucchero.
  3. Ora mettete entrambe le farine in una ciotola e mescolate bene con un mestolo di legno.
  4. Quindi unite il miele, l' acqua ed impastate con la mano.
  5. Otterrete un impasto corposo, con cui andrete a formare un panetto, che sarà possibile conservare per 2/3 mesi chiuso in della pellicola alimentare.



Pasta reale o pasta di mandorle per cassata - www.lapasticceriadichico.it




Pasta reale o pasta di mandorle per cassata - www.lapasticceriadichico.it




Difficoltà di preparazione: Facile

Tempo totale di preparazione:

IL MIO CONSIGLIO: Se avete la possibilità, usate i pistacchi di Bronte, otterrete una colorazione molto più intensa.


Commentate e inviatemi tutte le richieste che volete, sarò felice di rispondere alle vostre domande!


Ti potrebbe interessare:

Ghiaccia reale
Fave dei morti senza farina
Pasta di zucchero con miele

13 commenti:

  1. grazie per la ricetta ,felice sera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto l'avvicinarsi della Pasqua, ho pensato che la ricetta della pasta reale potesse tornare utile per preparare una gustosa cassata.
      Buona serata anche a te, Federico

      Elimina
  2. Interessante la tua ricetta,quindi e' tipo il marzapane ma senza uova?si possono fare delle formine?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura, sì, la pasta reale a differenza del marzapane non prevede l'impiego di albumi. Io in questa ricetta ho utilizzato anche pistacchi, ma si può realizzare anche con sole mandorle. La Pasta reale viene utilizzata per fare la frutta Martorana, quindi sì puoi utilizzarla anche per fare delle formine.
      A presto Federico

      Elimina
  3. Che spettacolo! E' proprio bello imparare dalle tue mani! Solitamente i pasticceri sono gelosi delle loro creazioni per cui la ricetta la tengono segreta! Bella e golosa l'idea dell'aggiunta dei pistacchi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luna, dopo 25 anni che faccio il pasticcere, ti posso garantire che le ricette non sono la cosa più importante di questo lavoro. L'aggiunta dei pistacchi ha un suo perchè, prossimamente pubblicherò un post dove utilizzo questa pasta reale per realizzare un dolce. Riesci ad indovinare di che dolce si tratta? Sono sicuro di sì.
      A presto Federico

      Elimina
  4. Ciao amo la pasta reale, poi con il pistacchio..deliziosa complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella con il pistacchio è quella che si usa nella preparazione della Cassata.
      Se sei un'amante, prova questa ricetta e dammi un tuo giudizio.
      Ti ringrazio dei complimenti a presto Federico

      Elimina
  5. che dire? sei un'artista oltre che bravissimo!! sono palermitana ed ho deciso di realizzare la tua cassata x la Santa Pasqua. una domanda: x la pasta reale al pistacchio posso unire le due farine, mandorla e pistacchio, già pronte e seguire quindi la tua ricetta? così mi avvantaggerei un pò sulla preparazione. che dici, posso? grazie e complimentissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti, ma ho ancora molto da imparare. Mi fa un piacere immenso, che una palermitana trovi la mia cassata all'altezza del suo banchetto Pasquale, so quando sia importante questo dolce in quel'occasione.Riguardo la pasta reale, sì, puoi tranquillamente usare farine già pronte. Mi raccomando fammi sapere il risultato e se ti va scatta delle foto e inviamele, le posterò nella bacheca a ciò dedicata.
      A presto Federico

      Elimina
  6. Buongiorno! Per la conservazione va 2/3 mesi in frigo o temperatura ambiente. Grazie e complimenti per la ricetta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti, l'ideale è conservala in un luogo fresco al riparo dall'umidità.
      A presto Federico

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina