giovedì 5 dicembre 2013

Pinoccate

Conoscete le Pinoccate?  Sono delle vere e proprie leccornie che è tradizione preparare, qui a Perugia in occasione del Natale.
Si hanno notizie delle Pinoccate fin dal tempo del medioevo, quando venivano usate a mo' di caramelle nelle feste cittadine.
Come si può intuire dal nome le Pinoccate, sono a base di pinoli e si usa prepararle sia bianche  che nere ed incartale accoppiate, usando carta colorata.
Nelle pinoccate  è assolutamente vietato mettere la farina (quindi anche le persone celiache possono gustare le pinoccate), a tenere insieme i pinoli ci penserà lo zucchero, che cotto alla giusta temperatura darà alle pinoccate quella consistenza che le rende uniche. Fare le pinoccate non è difficile, a patto che si riesca a capire la giusta cottura dello zucchero è infatti questo il segreto per realizzare delle ottime pinoccate, ma non preoccupatevi seguendo i miei consigli e la mia video ricetta vedrete che con un paio di tentativi realizzerete pinoccate eccellenti.




Questa è la ricetta:

Pinoccate bianche
  • 350g di zucchero
  • 80g di glucosio
  • 115g d'acqua
  • 220g di pinoli
  • Buccia di 1 limone non trattato grattugiata
  • 1/2 cucchiaino di vanillina
Pinoccate nere
  • 350g di zucchero
  • 80g di glucosio
  • 115g d'acqua
  • 180g di pinoli
  • 20g di cacao amaro
Con quesa dose si realizzano circa 20 pinoccate 




Procedimento:
  1. Iniziate mettendo lo zucchero, il glucosio e l'acqua in una pentola possibilmente di rame e mettete a cuocere, con la fiamma dolce, girate con un mestolo di legno fin quando lo zucchero si scioglie. Portate a 118°, per chi è sprovvisto di caramellometro, il modo per capire quando lo zucchero è alla giusta temperatura è questo: prendete un tegamino d'acqua fredda, bagnate le dita quindi prendete dello zucchero e rimettete subito le dita con lo zucchero nell'acqua fredda. Lo zucchero freddo, preso tra le dita deve formare un filo consistete.
  2. A questo punto, chiudete subito la fiamma e unite i pinoli a cui avrete aggiunto la buccia di limone grattugiata e la vanillina, girate bene con un mestolo di legno, quindi bloccate la cottura versando la massa in un piano d'acciaio o di marmo (io ho usato una pentola bassa abbastanza capiente).
  3. Prima che la massa si raffreddi troppo, compattatela  quindi stendetela ad un'altezza di circa 2cm, usate zucchero semolato per evitare che la massa vi si attacchi alle mani o al piano da lavoro.
  4. Usando un coltello a lama liscia, tagliate le pinoccate, formando dei rombi, appoggiate le pinoccate, su un vassoio cosparso di zucchero semolato e lasciate raffreddare per almeno 4 o 5 ore.
  5. Quando le pinoccate sono fredde, incartatele mettendo una pinoccata bianca e una nera e usando carta colorata chiudetele a mo' di caramelle.
Seguendo questo procedimento si realizzano entrambi i tipi di pinoccate, per realizzare le pinoccate nere basta mettere il cacao al posto della vanillina e della buccia di limone.
Le pinoccate si conservano a temperatura ambiente al riparo dall'umidità, anche per 15 giorni.

Tempo totale di realizzazione:

Con questa ricetta partecipo al Giveaway di Batuffolando Ricette
 "Lievitati e biscotti di Natale" 













 Ti potrebbero interessare:


Fave dei morti 
enza farina
Torta ananas
e noci
Semifreddo alla ricotta
con torrone e cioccolato

16 commenti:

  1. E' un dolce che non ho mai mangiato, ma sembra buono!Grazie per la ricetta lo proverò!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Reneesme, io sono Umbro e questo è tipico delle mie parti, ti assicuro che ti piacerà, prova la mia ricetta e fammi sapere!!! A presto

      Elimina
  2. mmm sembrano troppo buone!!! ma il glucosio dove lo posso trovare? grazie ciao ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, chi le ha provate ha detto di si, io non mi esprimo, sarei presuntuoso. Il glucosio lo trovi in negozi forniti di materiale da pasticceria, adesso ce ne sono molti, oppure in qualche pasticceria o gelateria!! fammi sapere se le fai, a presto

      Elimina
  3. Mi incuriosiscono molto da provare assolutamente !!!!
    Ti seguo so Blogloving
    Un caro saluto :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia, mi farebbe davvero molto piacere, avere un tuo parere, appena le realizzi fammi sapere, sono uno che ama anche le critiche e accetto volentieri i complimenti!!!! A presto

      Elimina
  4. favolose!!!!! io me la segno, difficilmente riusciranno come le tue m ci devo provare ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, Luisella cosa dici.....Ti verranno sicuramente migliori di queste e poi sai che sbagliando si migliora!!!! Sappi che sono di facile realizzazione bastano poche accortezze e vedrai che bel lavoro!!!! Mi farebbe piacere sapere com' è andata. Ciao

      Elimina
  5. Le ho viste sul gruppo ma anchì'io mai nè viste nè sentite. Scusa per il commento che ti ho lasciato sul gruppo ma purtroppo abbiamo poche regole ma ... chiare! spero capirai... e poi questo non vuol dire non postare, anzi, ma essere presenti ..per partecipare!
    a presto e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, io accetto tutto, non ti preoccupare è che purtroppo il mio tempo è limitato, e non sempre riesco a stare dietro a tutto!!!! Comunque per quanto riguarda le Pinoccate sono un dolce tipico Umbro che facciamo a Natale e devo dire piace molto!!!! Provale a presto

      Elimina
  6. E' un dolce che non ho mai provato, ma l'aspetto è davvero invitante. E poi con i dolci della tradizione non si resta mai delusi. Se passi dal mio blog potrai gustare (ma solo virtualmente ) alcuni dei dolci natalizi della tradizione calabrese. Sarò contenta di avere un tuo parere, io sono appassionata della cucina ma tu sei un professionista.
    Ciao e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Barbara, se non sei mai passata per Perugia sotto le feste di Natale è normale che non conosci le pinoccate, infatti solo qui da quanto ne so io si usa farle. Sicuramente passerò da te, perché anche io sono un'amante dei dolci tradizionali. A presto.

      Elimina
  7. Ciao Federico! Non ho mai mangiato le pinoccate e a dire la verità, non ho mai sentito parlare di questo dolce. Ma adoro i dolci tradizionali, a mio parere sono un vero tesoro, quindi grazie per aver condiviso questa ricetta con noi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Any di apprezzare le mie ricette. Anche secondo me i dolci tradizionali sono un tesoro, specialmente le pinoccate, che con il loro profumo caratteristico, emanato quando si cuoce lo zucchero, mi riportano indietro nel tempo, a quando da bambino, mia nonna le preparava in casa per tutta la famiglia.A presto.

      Elimina
  8. Ciao,
    era tempo che cercavo questa ricetta.
    Ieri sera ho fatto quelle bianche ... non se guardano (forse l'ho tagliate troppo presto) ma di consistenza sono venute bene e sono anche buone.
    Stasera provo con quelle al cacao.
    Ciao e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessio, mi fa piacere che tu abbia provato la ricetta, non ti arrendere e riprova. Assicurati prima di tagliarle che il composto sia ben compatto e poi procedi....fammi sapere come ti verranno quelle nere!!!! A presto

      Elimina